primo meeting di ice climbng al femminile

Arrampicata sul ghiaccio, dry tooling, gara di ice-sliding, ottimo cibo, ospitalità e super compagnia e.. tante tante risate 💪🏻❤️ Questo il riassunto del Camp di ice climbing che si è svolto nel week end (5-6 febbraio) a Lillaz, vicino a Cogne in Valle D’Aosta ⛰. Un fine settimana frizzante, con tanto sole ed esperte professioniste della montagna. Abbiamo migliorato la nostra tecnica di arrampicata su ghiaccio, abbiamo provato il drytooling, improvvisato una competizione di ice sliding, il tutto in compagnia delle guide alpine Anna Torretta e Heike Schmitt.

Lillaz si trova nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, in Valleille: una valle ricca di cascate, che in inverno ghiacciano e diventano una meta molto ambita per gli appassionati di arrampicata sul ghiaccio. E abbiamo alloggiato al residence Negritelle, vicino alle famose cascate, che si formano con tre salti d’acqua del torrente Urtier per complessivi 150 metri di altezza.

Sono stati 2 giorni fantastici, con 14 ragazze che hanno preso parte al primo Meeting di arrampicata su ghiaccio al femminile. Abbiamo arrampicato sul ghiaccio, perfezionando la tecnica, poi improvvisato una gara di ice -sliding: usare le piccozze e una specie di slittino per muoversi in orrizzontale sul ghiaccio. Una nuova disciplina inclusiva, che permette di provare l’ebbrezza delle piccozze e di scalare sul ghiaccio anche alle persone con disabilità. A vincere è stata Catia Baldassarri che commenta così: “Ho voluto partecipare per sperimentare una disciplina che non conoscevo e che è nata per promuovere l’inclusività nello sport, un valore che esprime il coraggio di non arrendersi di fronte alle difficoltà”. Seconda classificata Valentina Bonfanti e terza Silvia Pomo.

La serata è poi proseguita con una cena in compagnia all’hotel Ondezana e la proiezione di un nuovo video che racconta la storia e le avventure realizzate da Anna Torretta.

Il giorno seguente ci siamo messe alla prova con una nuova disciplina: il dry tooling, tecnica derivata dalla arrampicata su ghiaccio e dall’arrampicata su misto (misto di roccia e ghiaccio) che consiste nello scalare una parete di roccia utilizzando l’attrezzatura da ghiaccio, ossia le piccozze e i ramponi. Un’attività che ci ha permesso di migliorare la nostra sensibilità con piccozze e ramponi, per poi concludere la giornata con altre cascate di ghiaccio.

Le ragazze hanno tutte ricevuto degli omaggi dai partner che supportano l’attività Donne di Montagna. Sono state omaggiate con le calze GM, calze Thermo 1585 ideali per l’alpinismo, in cashmere e lana merino vergine extrafine, oltre che con una t-shirt termica in lana merino di Montura e gadget Grivel. Per partecipare al Camp le ragazze hanno potuto avere in prestito le piccozze, il caschetto e i ramponi, oltre che gli scarponi ramponabili.

Torna su
Cart
  • No products in the cart.