Alla ricerca dell’essenza

Mi chiamo Maddalena, ho 35 anni, sono trentina e tra le montagne sono tornata alla ricerca dell’essenza.

Ho studiato Economia alla Bocconi a Milano, poi a Barcellona e Parigi. Ho lavorato in multinazionali per 11 anni in Belgio, UK, Germania, Italia, Grecia. Già da giovane ero dirigente e la mia settimana tipica era prendere almeno 2 voli aerei, ma non vedevo mai i posti e lavoravo fino alle 23 ogni giorno, inclusi i weekend.

Cosa resta se togliamo il curriculum, i titoli, la carriera? Cosa resta se togliamo il rumore? È questa la domanda che mi sono fatta e a cui non riuscivo più a dare risposta.

Prendere 2 voli a settimana per lavoro era ormai per me così normale che l’aeroporto era casa, insieme ai tanti hotel in cui soggiornavo. Dopo 15 anni vissuti in 7 paesi diversi – un giorno, nel 2017 ho deciso di andare alla ricerca di “ciò che resta”, lasciando il rumore e trasferendomi un periodo in una malga trentina, a 2000 metri di quota, a Sfruz e Smarano sul Monte Roen. Eravamo solo 1 malgaro, 1 pastore, 300 mucche, 10 capre, qualche asino e un cane.

Non più aerei e grandi riunioni ma solo natura, animali e poche persone che vivono in simbiosi con il territorio. È stato qui che mi sono innamorata dei fiori alpini: sono più piccoli e stressati dal clima montano, ed è proprio per questo che sono più intensi di proprietà ed oli essenziali.

Credo che dovremmo vivere la nostra vita così, alleggerendoci di ciò che non serve, concentrandoci nella nostra essenza per viverla intensamente.

Quindi a gennaio 2020 ho lasciato il lavoro e il mio bello stipendio e ho deciso che la mia missione è portare questo messaggio alle persone.

Come? Sto testando vari modi, tra i quali organizzare Retreat in montagna per manager “fusi” come me a cui le docce fredde e le camminate con lo zaino fanno bene per capire che più riempiamo lo zaino di inutilità e più ci appesantisce!”

Ho scoperto che alleggerendomi del superfluo potevo ritrovarmi, esplorarmi e vivere più intenzionalmente. Questa ricerca dell’essenza è diventata la mia missione, e con la mia pagina Instagram ALM_botanicals racconto storie di montagna e botanica alpina e di malgari che ogni anno si traferiscono sulle cime. Ci ricordano che basta poco per essere felici.

 

Torna su