fbpx
Home Travel guide COSTA BLANCA

COSTA BLANCA

by Caterina Mazzalai

Novembre non è certo un bel  mese a Trento, spesso è brutto tempo, piove, fa freddo ma non c’è ancora la neve per andare a sciare. Per arrampicare di solito devi andare in falesia se non in palestra indoor e per fare vie lunghe bisogna che ci siano le giuste condizioni di temperatura e clima. E allora che fare? Aspettare che passi e sperare nella neve o andare a cercare un po’ di sole e caldo per prolungare l’estate? Noi scegliamo  questa seconda opzione. La Spagna ed in particolare la Costa Blanca è per noi molto invitante, tanti voli low cost a disposizione, viaggi brevi per sfruttare al massimo i giorni di ferie, clima mediterraneo con tanto sole e poca pioggia, spiagge bianche semi vuote in questa stagione ma con la possibilità di fare ancora il bagno e soprattutto tanta roccia di ottima qualità.

Arrampicare in Costa Blanca

Qui non troviamo le falesie più “IN “ del momento , tipo Margalef, Siurana , Oliana …….ma la possibilità di fare molte vie lunghe di tutte le difficoltà e genere. Vie sportive, vie classiche , vie miste, vie facili per principianti e vie ingaggiose per chi cerca un po’ di adrenalina.                                                                                Avevamo già visto qualche articolo e foto della zona ed un nostro amico ci era già stato 3 volte, per questo con l’ entusiasmo che ci trasmette e i suoi consigli decidiamo di prenotare. Partenza da Bergamo su Valencia ma si potrebbe volare anche su Alicante. Poi trasferimento a Benidorm, la “Manhattan” del Mediterraneo, detta così per la sua alta concentrazione di grattacieli.

Benidorm

Nonostante sapessimo questo, l’impatto con la realtà è stato scioccante . Arrivare dall’entroterra abbastanza brullo e trovarsi davanti una distesa di grattacieli che arrivano fino al mare ci ha lasciato senza parole.  In un primo momento abbiamo pensato che per fortuna cercavamo la roccia ed allora avremo potuto allontanarci da quei mostri di cemento. Poi però come sempre ti ambienti, inizi ad esplorare i dintorni, vedi che la tua stanza è al tredicesimo piano vista mare e puoi goderti l’alba senza alzarti dal letto, che la sera quando torni ci sono dei tramonti spettacolari su questa skyline.  A 10 km di distanza si trova il Puig Campana, la cima più alta della zona, molto frequentata da escursionisti, trailer, arrampicatori  che scalano soprattutto sulle sue pareti assolate, dove troviamo un gran numero di vie brevi e lunghe come la più conosciuta e frequentata “Espolon Central”, 13 tiri relativamente facili , ma da non sottovalutare come dice la guida. Dalla sua cima lo sguardo spazia per tutta la costa e si perde nel blu del mare.

Arrampicare a picco sul mare

Ma la montagna più suggestiva della zona è il Penon de Ifach, che anche se alto solo 332m , domina il paese di Calp emergendo direttamente dal mare. Dal suo versante sud salgono molte vie di gran bellezza e sono meta di molti climbers di tutte le nazionalità, mentre dall’altro versante c’è un comodo sentiero che sale, permettendo a molti turisti di godere dello splendido panorama che ci offre la vetta.

Oltre a questo c’è veramente molto altro in zona per l’arrampicata:  la bellissima falesia di Sella con stupendi muri grigi “old style”, Sierra de Toix con molte vie facili, Mascarat: belle vie ma con un panorama inconsueto. Gandia: bella falesia verso Valencia, un po’ più lontana ma sicuramente meritevole di visita e Leyva bel muro con tante vie multipitch.

Caterina mentre arrampica

In inverno si trovano soprattutto arrampicatori del nord Europa ma anche  locals  spagnoli, proprio per questo le vie sono ben tenute ed anche il materiale in loco viene  revisionato e se serve sostituito. Per tutto quello che riguarda l’arrampicata, per il bel mare, per le lunghe spiagge , per le tapas, la sangria , la paella ……..sicuramente la Costa Blanca è una meta da consigliare e per cui vale la pena di ritornare.

 

INFO: 

COME ARRIVARE: voli su Valencia o Alicante da Bergamo e altri aeroporti italiani, poi auto a noleggio indispensabile per raggiungere le pareti

PERIODO IDEALE:  da novembre a marzo

ROCCIA:  calcare

DIFFICOLTA’ :  dal 3°  al 8c con prevalenza di vie medio facili

MATERIALE: 2 mezze corde da 60 m , 12 rinvii , cordini, materiale x soste, friends  varie misure , dadi

SISTEMAZIONE:  appartamenti,  alberghi , camere di ogni genere a Benidorm o Calp

MANGIARE: ristoranti aperti anche in inverno, bar, supermarket aperti anche la domenica

GUIDE: COSATABLANCA di Chris Cragg ed. Rockfax vie e falesie molto dettagliata e completa in inglese  SPAGNA  COSTABLANCA  Arrampicate scelte  di DoppioMike ed. Amazon

You may also like