Immersione nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio

PARCO DELLO STELVIO (TN)

6-9 luglio 2022 

Categorie: ,

ESPERIENZA

alpinismo

N. PERSONE

6

DIFFICOLTÀ

medio

DURATA

4 giorni

Quattro giorni di adrenalina alla scoperta del gruppo Ortles-Cevedale

Programmi dal 6 al 9 luglio 2022? Donne di Montagna vi propone un fuori porta di 4 giorni nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio in ottima compagnia, ma soprattutto in mani sicure… le Guide Alpine Val di Sole ci guideranno per tutto il percorso.

Ci immergeremo in un territorio morfologicamente davvero particolare dove lo sguardo spazia da vastissimi ghiacciai a rocciose morene fino a rilassanti praterie ad alta quota. Alterneremo favolosi percorsi di escursionismo a tratti di alpinismo facile. Pronte per un po’ di adrenalina? Nel gruppo Ortles Cevedale si elevano una ventina di cime sopra ai 3500 m di quota e tantissime altre oltre i 3000 m. Vivremo una tra le più belle escursioni in alta quota del gruppo Ortles Cevedale, tracciata sulla cresta che divide la zona lombarda da quella trentina, teatro della Grande Guerra. L’itinerario si snoda dal Monte Vioz (3.644 m) fino al Monte Cevedale (3.769 m) con pernottamenti in dei veri rifugi alpini dove farsi coccolare. Un itinerario che regala panorami mozzafiato per un rilassante fuori porta dal quale sarà possibile collezionare emozioni uniche. …

A tutte le partecipanti sarà riservato un gadget Montura e un omaggio targato GM… fotocamere pronte per riprendere ogni istante di questa fantastica avventura!


Nel dettaglio

Programma

Giorno 1: Benvenute in Val di Sole

­IN PROGRAMMA

Ore 14:30 | Ritrovo presso Piazzale Centrale di Cogolo di Peio (arrivo con mezzi propri) dove incontreremo la guida alpina che ci introdurrà brevemente al fuori porta nel gruppo Ortles Cevedale.

Ore 15:00 – 17:30| Dal parcheggio ci organizzeremo con le proprie vetture per raggiungere il posteggio di Malga Mare a 2.000 m di quota. Da Malga Mare si sale per comodo sentiero fino al Rifugio Cevedale Guido Larcher per il pernottamento in quota (dislivello 608 m)! Suggeriamo di avere una piccola merenda a portata di mano.

Ore 18:00 | Sistemazione in rifugio in camerata e relax in attesa di uno splendido tramonto ad alta quota.

Ore 19:00 | Cena in rifugio.

­PERNOTTAMENTO

Rifugio Cevedale Guido Larcher

Giorno 2: Giornata di trekking tra le valli di Peio e Martello

­ IN PROGRAMMA

Ore 06:00 | Dolce risveglio all’alba per ammirare il sorgere del sole sulle Dolomiti.

Ore 06:30 | Colazione in rifugio.

Ore 07:30 – 16:00 | Partenza per una giornatina impegnativa: ci attende la salita a Cima Marmotta con insegnamento delle tecniche alpinistiche di base. Salita al passo della Forcola a 3.032 m di quota per valicare le valli di Peio e Martello dal quale si gode di un bellissimo panorama sul versante est di Cima Cevedale e sul ghiacciaio sottostante. Proseguendo l’ampio crinale che sale verso est, lungo tracce di camminamenti militari e resti di trincee risalenti al primo conflitto mondiale si giunge al passo della Vedretta Alta a 3.122 m di quota. La cresta si assottiglia man mano che saliamo di quota fino alle ultime roccette e alla vetta di Cima Marmotta a 3.305 m di quota. Superbo è il panorama verso il Gran Zebù e l’Ortles. Fotocamera a portata! Si rientra al Passo Vedretta Alta e si scende in direzione sud alla Cima Nera 3.037 m di quota. Seguendo tracce di sentiero lungo i pendii erbosi del crinale sud di Cima Nera si scende al lago delle Marmotte a 2.704 m di quota e da qui si rientra al Rifugio Cevedale Guido Larcher su comodo sentiero.
Dislivello quotidiano totale positivo / negativo 700 metri. Pranzo al sacco (non incluso, acquistabile in rifugio).

Ore 16:30 | Sistemazione in rifugio in camerata e relax in attesa di uno splendido tramonto alpino.

Ore 19:00 | Cena in rifugio.

­PERNOTTAMENTO

Rifugio Cevedale Guido Larcher

Giorno 3: Giornata alpinistica (più impegnativa 😊)

­ IN PROGRAMMA

Ore 04:00 | Risveglio all’alba pronte per una nuova avventura.

Ore 04:30 | Colazione in rifugio.

Ore 05:00 – 14:00 | Partenza per la parte alpinistica e più difficile del programma: salita al Palon de la Mare e traversata al Rifugio Vioz con pernotto in quota. Seguendo prima un comodo sentiero poi una traccia che sale lungo il crinale di un’imponente morena ci si inoltra verso le bocche del ghiacciaio de la Mare che raggiungiamo dopo un paio d’ore di cammino a circa 3.100 m di quota. Si segue l’imponente lingua glaciale in direzione del Bivacco Rosole prima su terreno quasi pianeggiane poi in salita sempre più ripida fino al Col de la Mare a 3.436 m di quota. Il panorama è bellissimo e il ghiacciaio da questo punto può essere più o meno crepacciato in base alle condizioni di innevamento. La parte finale della salita è mozzafiato e segue un ampio crinale glaciale che si assottiglia a poche centinaia di metri dalla vetta regalandoci emozioni indimenticabili. Raggiungiamo la vetta a 3.703 m di quota. La discesa si sviluppa lungo la cresta est, cresta per lo più rocciosa con facili passaggi di arrampicata (secondo grado) è la parte tecnicamente più complicata. Giunti a passo della Vedretta Rossa a 3.403 m di quota finisce il crinale roccioso e si riprende a salire su facile ghiacciaio fino alla vetta del Vioz a 3.645 m di quota. In pochi minuti di discesa si raggiunge il Rifugio Vioz Mantova a 3.535 m di quota, il rifugio più alto delle Alpi Orientali. Pranzo al sacco (non incluso, acquistabile in rifugio).

Ore 16:30 | Sistemazione in rifugio in camerata e relax in attesa di un mini corso di approfondimento con la guida alpina.

Ore 19:00 | Cena in rifugio.

­PERNOTTAMENTO

Rifugio Vioz Mantova

Giorno 4: Discesa in relax: the end

­ IN PROGRAMMA

Ore 07:00 | Colazione in rifugio (consigliamo, per chi vuole, di svegliarsi prima per ammirare l’alba da 3.550 m di quota!).

Ore 08:30 | Oggi ci possiamo godere il comodo rifugio alzandoci non troppo presto… la giornata contempla soltanto la discesa a piedi fino al Rifugio Doss dei Cembri a 2.300 m di quota e poi comodamente sedute in funivia fino a Peio Fonti dove si arriva all’incirca per le 12:00. Dislivello negativo di oggi: 1.240 m. Suggeriamo di avere una piccola merenda a portata di mano.

Ore 12:00 | Arrivo a Peio Fonti, pranzo libero e arrivederci alla prossima!

Torna su
Cart
  • No products in the cart.