fbpx
Home Itinerari ODLE TRAIL

ODLE TRAIL

by Donne di Montagna

 

DISTANZA: 20 KM
DISLIVELLO: 1.500 metri
DIFFICOLTA’: MEDIA
DURATA: 6/8 h
PERIODO: estate/autunno
PUNTO DI PARTENZA e ARRIVO: Malga Zannes (Val di Funes)

 

Si parte!

Non si può certo dire che sia un percorso adatto a tutti o da fare come primo approccio alla montagna, vista la lunghezza del percorso e il dislivello da percorrere. Ma vi assicuro che il panorama vale il prezzo del biglietto e vi lascerà senza parole. Siamo nel cuore del Gruppo Puez/Odle, uno dei massicci più spettacolari delle Dolomiti. Abbiamo organizzato il giro in un giorno feriale di fine luglio, una giornata particolarmente fredda: la colonnina di mercurio alle 9 di mattina segnava 11 gradi 🙂 Ma questo non ci ha certo scoraggiato. Il nostro zaino era ben fornito: una ventina, un pile, 2 litri di acqua, frutta secca, pantaloni lunghi, copri zaino e la crema solare (che non è servita)! Dopo essere partiti da Malga zannes le prime due ore di cammino sono state le più dure: abbiamo percorso già mille metri di dislivello, ovvero i due terzi del percorso. E siamo arrivati alla forcella Mont dal Ega (quota 2.642 metri), da qui è iniziata la prima discesa, abbastanza impegnativa su ripidi pendii ghiaiosi che ci hanno portato ai prati Ciautier (Val Gardena). Qui lo spettacolo è garantito!

Ora di pranzo!

Il sentiero porta proprio nei pressi di una malghetta, PieraLongia, con una vista fantastica sulla Val Gardena e il Sassolungo. Ci siamo accomodati su questi lunghi tavoli di legno, dove si mangia in compagnia di altri escursionisti, in un clima amichevole. Vi consiglio il tagliere della casa, che è sufficiente per sfamarvi e non vi appesantisce troppo, visto che c’è ancora metà strada da percorrere :-). Speck, formaggio, kaminwurst, pane e ovviamente il rafano, che trovate spesso il AltoAdige. Come potete notare, bisogna arrangiarsi nel tagliare i salumi, una trovata che ha reso divertente il pranzo.

Si sale di nuovo …

Bene, di nuovo in cammino verso la Forcella Pana (altri 200 metri di dislivello) che divide la Val Gardena dalla Val di Funes. E di nuovo una discesa molto tecnica, visto la presenza di cordini e passaggi a scivolosi. Nulla di trascendentale, ma che ci ha appesantito  ginocchia e caviglie. Quando pensate poi di essere a buon punto, ecco che inizia il lungo sali scendi che ti riporta alla macchina. Ancora un’oretta di cammino, bella, spensierata e in mezzo a boschi di conifere e verdi prati. Eccoci finalmente arrivati, dopo 6 ore di percorso e un’ora di ristoro. I più allenati ci potranno mettere anche meno, ma le discese impegnative non lasciano molto scampo.. Bene, ora però è ora di merenda…arrivati a malga Zannes, abbiamo ordinato il Buchteln, un dolce tirolese a base di pasta lievitata ripieno di marmellata e immerso nella vaniglia calda…che dire, una goduria per il palato 🙂

Il Buchteln

*Itinerario:

  • Punto di partenza: Malga Zannes (1.680 mt)
  • Seguire il sentiero n. 6 fino al Giogo della Croce
  • Girare a destra lungo l’Alta via delle Dolomiti n. 2
  • Prendere il sentiero n. 13 per la forcella Mont dal’Ega
  • Scollinare la forcella e scendere fino ai prati Ciautier
  • Prendere il sentiero 2B che passando per la malga PieraLongia porta alla forcella Pana
  • Da lì scendere in Val di Funes per il sentiero n. 6 e proseguire per il 6a
  • Seguire indicazione per Malga Zannes

You may also like